ISOLE BALLESTAS
PERU

5 zone imperdibili per il tuo prossimo viaggio in Perù

Nell’articolo scoprirai le 5 zone imperdibili da aggiungere al tuo prossimo viaggio in Perù, secondo Terrarum Viaggi!

Il Perù non è solo Arequipa, Puno, Cuzco o la sua capitale Lima, ha molto di più da offrire, e siamo sicuri che dopo aver letto questo articolo ti verrà voglia di partire per visitare queste zone!

Le zone imperdibili nel nord del Perù

Mare, natura, siti archeologici, città coloniali (come Trujillo e Chiclayo) e la giungla amazzonica: questo e molto altro ha da offrire il nord del Perù.

Tumbes

La città di Tumbes (capoluogo di provincia dell’omonima regione) è perfettamente collegata con la città di Lima grazie al suo aeroporto (1 ora e 30 minuti di volo), ed è situata in una posizione strategica, a soli 30 km dalla frontiera con l’Ecuador.

Una delle attrazioni principali della zona sono le Mangrovie di Tumbes, situate a 50 km dalla città.

MANGROVIE DI TUMBES
MANGROVIE DI TUMBES

Un’area naturale protetta di 28 mila ettari, con una grande biodiversità perfettamente navigabile tra i canali, con 5 differenti tipi di mangrovie: bianco, rosso, colorato, nero e piña. E’ possibile avvistare diverse specie di uccelli endemici e migratori, coccodrilli, crostacei e molluschi.

Grazie al suo clima tropicale le spiagge della provincia di Tumbes sono caratterizzate da sabbia fine e dalle acque cristalline dell’Oceano Pacifico.

Le spiagge più importanti della provincia sono Zorritos e Punta Sal (situate rispettivamente a 34 e 86 km da Tumbes): due splendide spiagge composte da sabbia bianchissima e mare caraibico, prediletta dalle famiglie e lune di miele. Tra gli sport acquatici della zona sicuramente il surf è il più praticato insieme alle immersioni.

Le spiagge di Mancora e Cabo Blanco sono le principali della provincia di Piura, confinante con la provincia di Tumbes.

  • Mancora offre una vasta offerta turistica di hotel, ristoranti e locali notturni. Le spiagge sono ideali per chi si vuole concedere giorni di relax o praticare surf,
  • Cabo Blanco è la spiaggia prediletta dagli appassionati di surf con le sue spettacolari onde a tubo considerate le migliori del Paese. Non tutti sanno che il celebre autore statunitense Ernest Hemingway arrivò proprio a Cabo Blanco per cercare il pesce merlìn blu che comparve nel celebre film “Il vecchio ed il Mare” che gli valse il Premio Pulitzer nel 1953.

Tra le province di Piura e Tumbes è possibile effettuare, da metà luglio a fine ottobre, delle navigazioni per avvistare le balene provenienti dall’Antartide. Alti esemplari di animali che si possono incontrare lungo la costa sono leoni marini, delfini e tartarughe marine.

Chachapoyas

Jaen è la città con l’aeroporto più vicino per visitare il territorio di Chachapoyas, situata tra le Ande e la selva.

E’ probabile che questa zona non ti dirà niente, sicuramente ha meno affluenza turistica rispetto al resto del Paese, ma nonostante ciò ha un tesoro di sorprese naturali, come le sue orchidee, e culturali come le case dai tipici balconi in stile coloniale.

I più importanti siti da visitare nella zona sono:

  • Cascata Gocta, alta 771 metri, si trova a 45 km a nord di Chachapoyas. Per raggiungerla si attraversano boschi in un tragitto di circa 5 ore (andata e ritorno). E’ facile incontrare diverse specie di uccelli, scimmie e l’orso dagli occhiali;
  • Fortezza di Kuélap, un impressionante esempio di costruzione di una delle civiltà più importanti del Perù: i Chachapoyas. La fortezza di pietra si trova nella cima di una montagna protetta dalla muraglia di 20 metri. Si può raggiungere camminando o tramite funivia;
  • Mausolei di Revash, un sito funerario di tombe su uno strapiombo, ad una altitudine di 2.800 metri, i suoi mausolei sono decorati con figure di colore ocra e rosso. Luogo misterioso e consigliato!
  • Museo Leymebamba, che conta una collezione di circa 240 mummie ritrovate nella Laguna dei Condor.

Le zone centrali imperdibili del Perù

Isole brulicanti di fauna, oasi e disegni misteriosi si incontrano nella zona centrale del Perù.

Paracas

Lungo la Panamericana Sud che costeggia l’Oceano, si trova Paracas, una tranquilla cittadina situata a 260 km a sud dalla capitale peruviana.

Da Paracas, partono le navigazioni per visitare le Isole Ballestas, all’interno della Riserva Nazionale di Paracas, spesso definite le Galapagos del Perù, dove si possono avvistare le note sule dalle zampe azzurre, pinguini e colonie di leoni marini. E’ facilmente visibile su un lato di una collina un enorme geoglifo, dall’origine incerta, chiamato El Candelabro.

Oasi Huacachina

A circa 1 ora e mezza da Paracas, si trova la città di Ica, sempre soleggiata e culla di affermate botteghe vitivinicole.

Ma nella zona di Ica, c’è il deserto! Un luogo da mille e una notte che sembra spuntato dal nulla, il suo nome è l’oasi di Huacachina, dove si può fare un picnic o sciare sulla sabbia (sandboarding).

OASI HUACACHINA
OASI HUACACHINA

Nazca

Una delle escursioni più mistiche del Perù si fa proprio a Nazca, situata nel deserto omonimo.

Nella città si trova uno dei Musei più interessanti del Paese: il Museo archeologico Antonini con una vasta varietà di oggetti in ceramica e mummie.

Le linee di Nazca

LINEE DI NAZCA
LINEE DI NAZCA

Attraverso un sorvolo, della durata di 30 minuti, si osservano le misteriose Linee di Nazca, visibili nella sua totalità solo dal cielo.

Le enormi figure zoomorfe realizzate nella sabbia, che rappresentano piante ed animali, coprono una superficie di 450 km². Ad oggi rappresentano uno dei maggiori misteri non ancora risolto della cultura pre-inca, alcuni studiosi sostengono che le linee abbiano un significato astronomico ed altri pensano sia un gigantesco calendario solare e lunare.

La zona orientale imperdibile del Perù

L’Amazzonia si estende nella zona orientale dove solo il 13% del totale della superficie fa parte del Perù, e sicuramente merita una visita.

Amazzonia

L’Amazzonia è l’area più grande del Perù. Iquitos e Puerto Maldonado sono i principali punti d’accesso alla foresta pluviale tropicale.

Iquitos è situata nel nord-est del Paese. E’ la meta per eccellenza degli appassionati di ecoturismo e per chi desidera vivere a pieno la natura. Molti sono i lodge nel quale soggiornare e fare esperienza nelle aree naturali protette.

Tra le attività che si possono fare ti suggeriamo:

  • Riserva Nazionale Pacaya Samiria: la seconda area naturale più grande del Perù;
  • Laguna Quistococha: una spiaggia nel mezzo della foresta!
  • Campo delle farfalle;
  • Museo dell’Amazzonia;
  • Navigazione nel Rio delle Amazzoni.

Puerto Maldonado è una piccola città del sud-est del Perù.

Da Puerto Maldonado ci si addentra in riserve naturali e di biodiversità come la Riserva Nazionale di Tambopata, uno spettacolo della natura dove vivono pappagalli e diverse specie di uccelli.

Ora che sai le 5 zone imperdibili per il tuo prossimo viaggio in Perù, non hai più scuse: prepara la valigia e parti per il Perù!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: